Lavorazione

Le varie fasi della lavorazione della mozzarella di Bufala cominciano innanzitutto con la raccolta del latte prelevato dall’allevamneto.
La seconda fase sono le analisi con rigidi controlli di qualita’ per verificarne le caratteristiche di acidita, grassi,proteine,lattosio e l’assenza di sostanze cancerogene
Il latte viene portato ad una temperatura di 34°36° poi viene aggiunto del caglio e si lascia riposare per circa 5 ore, questa fase e’chiamata CAGLIATA, dopo e’ l’esperienza del casaro a decidere quando e’ pronta e a farne la rottura e l’acidificazione con del siero.
Appena pronta la cagliata viene spezzettata e versata in acqua bollente a cira 95° e fatta filare con l’aiuto di un bastone di legno e di un coccio di plastica, questa fase e’ chiamata FILATURA, per poi proseguire con la MOZZATA fatta da due casari con le mani, uno porge l’altro spezza, ottenendo la pezzatura desiderata.
A questo punto le mozzarelle vengono messe mano a mano in vari carrelli di acqua fredda per poi essere distribuite all’interno delle vasche di SALAMOIA (una soluzione acqua,sale,siero) per alcune ore ad acquistare sapore e genuinita’.